LET'S GROW TOGETHER
26. 01. 2023

I mangimi funzionali hanno mostrato un significativo miglioramento dello stato di salute dei pesci

Nell’ottica di contenere al minimo l’utilizzo di antibiotici in acquacoltura ed alla luce del fatto che sempre più aziende ittiche si stanno certificando antibiotic free, il mondo della ricerca sta concentrando i suoi sforzi nell’individuazione di nuvi prodotti ad azione antibatterica. Queste sostanze sono in gran parte estratte da prodotti vegetali, così da garantire al consumatore finale un pesce sano e al contempo privo di residui antibiotici.

Questo trend è ormai diffuso in tutti i settori della zootecnia e da qualche anno anche nel mondo dell’acquacoltura.

Il gruppo Aller Aqua ha perseguito questa strada individuando e testando numerose nuove molecole, nel proprio centro di ricerca e sviluppo ed anche direttamente negli allevamenti.

Da questi studi è nato un nuovo mangime denominato support L, che ha dimostrato una forte efficacia nel controllo e prevenzione delle patologie batteriche che più frequentemente affliggono gli allevamenti di pesci. Le prove in campo, seguite da Medici Veterinari e specialisti di aziende farmaceutiche, hanno coinvolto sia specie ittiche di acqua salata che di acqua dolce.

Nello specifico l’alimento arricchito da questi principi attivi è stato testato in avannotteria ed in ingrasso su salmerino e trota iridea, così come spigole ed orate, per la prevenzione di flavobatteriosi, aeromoniasi, yersiniosi (bocca rossa), vibriosi (listonella), pasteurellosi (photobacterium).

Dopo una somministarzine di almeno un mese del mangime funzionale i pesci hanno evidenziato un notevole miglioramento dello stato sanitario. Si sono ridotti o azzerati i focolai di malattia con conseguente aumento delle sopravvivenze ed un importante calo nell’ utilizzo di mangimi medicati.

Le prove si sono svolte in allevamenti con patologie endemiche.

Salmerini affetti cronicamente da foruncolosi, patologia a cui sono molto sensibili.

Avannotti di trota iridea frequentemente soggetti a flavobatteriosi.

Avannotti di spigole ed orate con polibatteriosi endemiche, tra cui aeromonas e vibrio.

Spigole in gabbie a mare a rischio di pasteurellosi e vibriosi, patologie in forte crescita negli ultimi anni, a causa della concentrazione dei siti produttivi ed all’aumento delle temperature stagionali.

In tutti i casi sopracitati, a seguito di un trattamento preventivo, prolungato nel tempo, notevoli sono stati gli effetti positivi. Mortalità fortemente ridotte per drastica riduzione od azzerata insorgenza delle patologie. Miglioramento del benessere animale con conseguenti migliori performance zootecniche.

Senza dimenticare il possibile importante risparmio nella riduzione di utilizzo di mangime medicato.

E’ dunque un prodotto indicato soprattutto per un utilizzo preventivo. Rispetto alle varie situazioni di allevamento ed alla valutazione dello storico delle patologie, è possibile pensare ad un utilizzo stagionale o continuativo, considerando sempre almeno 30 giorni come minima somministrazione prima della possibile insorgenza del problema.

Aller support L non è un mangime medicato, difficilmente utilizzabile come terapia diretta in caso di patologia conclamata.

Ancora una volta è importante sottolineare che prevenire è meglio che curare.

Questo è proprio il caso del mangime funzionale Aller support L.